Barucci, l’architetto del Laurentino 38: “Hanno tradito il mio progetto”

Le amare conclusioni dell’architetto Pietro Barucci a 40 anni dalla costruzione del Laurentino, di Corviale e di Vigne Nuove. “Era il contrario del quartiere dormitorio, guidato da degli assistenti sociali specializzati che avrebbero dovuto guidare questa comunità di 1500 persone. Case e servizi costruiti in contemporanea. Ma questo concetto, ispirato ai grandi progetti del Nord Europa, si è sfasciato subito scaricando su di me tutte le responsabilità.

Video pubblicato nell’inchiesta L’oro di Roma su repubblica.it.

Servizio di FRANCESCO ERBANI, riprese di ANNA TERRASSAN

vedi il video

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current day month ye@r *